Perchè una buona meditazione richiede di stare immobili

June 10, 2015

 

Nonostante i diversi approcci delle scuole contemporanee, in tutte le tradizioni madre l'immobilità è un elemento fondamentale della pratica meditativa.  Come mai? Si tratta di un requisito indispensabile - soprattutto per i principianti - al raggiungimento del Samadhi della postura. Samadhi, secondo il significato originario Pali, è lo stato di unione con il tutto: una forma di concentrazione in cui si perdono tutti i confini e gli elementi di separazione tra io e l'altro, tra corpo e mente, tra interno ed esterno.

 

Nella Hahayoga Pradīpikā è scritto: «Come il sale si dissolve nell’acqua, così la mente si dissolve nell’anima e diventa una con questa. L’unità di anima e mente è chiamata samādhi». Mentre Patañjali dice che il Samadhi è  «...lo stadio della meditazione in cui il fine viene realizzato e le forme, che sono tutte create dalla mente, si dissolvono».

 

Ebbene, meditando nella postura corretta, una perfetta immobilità mantenuta nel tempo pian piano fa perdere il senso dei confini del corpo e ci dà la sensazione di essere tutt'uno con ciò che corpo non è. Aiuta a 'percepire' con la totalità di se stessi l'unione con il tutto e consente - grazie alla pratica costante - di uscire dalla limitatezza di quel guscio fisico con cui solitamente ci identifichiamo. Ci porta fuori dal senso di separazione per metterci sulla strada verso lo stato di unità.

 

Nello Stare, c'è la porta del Tutto. Ma per Stare è importante sentirsi a proprio agio. Per questo, prima di meditare, consiglio sempre di spendere del tempo per sistemarsi con pieno agio in una corretta postura. E' importante scegliere e comprare un cuscino adatto alle dimensioni e al peso del proprio corpo, alla lunghezza delle proprie gambe, per fare in modo di avere le ginocchia più in basso rispetto alle anche e la parte della gamba che va dal ginocchio ai piedi completamente aderente a terra. In questo modo si crea una base stabile alla piramide del corpo. Una base che sorregge correttamente la colonna vertebrale, mentenendoci in una posizione sana e agevole, per consentirci di restare fermi almeno per una ventina di minuti senza avere dolori alla schiena o altri fastidi che possono compromettere l'immobilità necessaria alla pratica profonda.

 

 

Please reload

Featured Posts

La Mindfulness aiuta a dimagrire in modo felice, stabile e consap...

August 28, 2015

1/10
Please reload

Recent Posts